Dare da bere agli assetati. Ma non a Pescara

Dare da bere agli assetati. Ma non a Pescara

02/01/2021 Off Di marziano

Chiudere le fontane (o, peggio, rimuoverle) è un atto umiliante.

Discrimina chi, avendo sete, è costretto a comprare l’acqua ma non può permetterselo.

Peggio, se la fontana in questione si trova di fronte ad una chiesa.