Aereoporto de L’Aquila: errare è umano, perseverare…

29/06/2015 0 Di marziano

Ennesimo capitolo della “vita” dell’aereoporto Tamburro de L’Aquila.

Falliti su tutta la linea i tentativi di rianimare il cadavare, ora l’accanimento terapeutico di politici e amministratori della zona si sposta nientemento a teorizzare l’utilizzo della “rete di eccellenze della zona per istituire il VII distretto aerospazionale italiano.

Impressionanti la vacuità  dei commenti dei politici riportati da Primadanoi.it, e la mancata risposta a una domanda di buon senso: se chi governa regione, provincia e città  non è stato in grado di far funzionare un aereoporto, cosa fa pensare che gli stessi soggetti siano capaci di gestire un distretto tecnologico d’avanguardia?

Ai posteri, anzi, all’ennesima vertenza sindacale dei lavoratori del polo tecnologico, l’ardua sentenza.