Un marziano a Pescara


Domande ingenue alla Bella Addormentata

05/09/2014

Alessandrini e le tasse

Archiviato sotto: Il campanile,Il comune,Il potere,Il sonno

Dice il sindaco Alessandrini:

Sapevamo che sarebbe stata la scelta piu’ impopolare di tutte sin dalla campagna elettorale. Da allora speravamo che, con i conti alla mano, quando sarebbe arrivato il momento, avremmo potuto provare ad evitarla.

E’ irragionevole accusare questa amministrazione, in carica da pochi mesi, di avere creato un buco finanziario che evidentemente è stato scavato nel passato. Ma il sindaco avrebbe potuto dare il buon esempio evitando di spendere oltre 200.000 Euro l’anno per il suo staff, composto peraltro da persone – come Camillo D’Angelo – che già percepiscono una pensione. E già che ci siamo, potrebbe anche spiegare come concilia questa scelta con quella di tagliare le indennità della giunta.

Forse la regola è che si spende nei giorni pari, si risparmia nei giorni dispari e la domenica tutti allo stadio?

 

* * *

No Comments »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Bad Behavior has blocked 494 access attempts in the last 7 days.