Un marziano a Pescara


Domande ingenue alla Bella Addormentata

21/07/2014

Il rito vuoto del Premio Flaiano

Archiviato sotto: Il comune,Il passato,Il sonno

Ieri si è consumata stancamente e noiosamente la quarantunesima edizione del Premio Flaiano.

Il cliché è stato rispettato alla lettera: giaculatorie sulla mancanza di finanziamenti ma “noi non molliamo”, stelle (o presunte tali) che sul palco non sanno che balbettare “grazie, grazie, grazie, grazie” e che poi scompaiono appena scese dalla scaletta,”profondi” commenti sullo stato di saluto di cinema e televisione, notabili in grande spolvero (ma occupati a mandare messaggi con il cellulare), posti multipli riservati al medesimo politico, e, ogni tanto, rivendicazioni cultural politiche all’insegna del “combattiamo la mafia” piuttosto che “la novità è che facciamo le cose onestamente”. Su tutto, però, ha spiccato l’ignoranza dei premiati sull’opera di Flaiano, tanto che, a parte uno, gli altri hanno confessato di non conoscere nemmeno qualche aforisma.

Evidentemente, non glielo avevano scritto sul copione della serata.

* * *

2 Comments »

  1. vabbè, ma con un blog così denominato è chiaro che hai il dente avvelenato!

    Comment by .mau. — 21/07/2014 @ 10:01 am

  2. 🙂

    Comment by marziano — 26/07/2014 @ 11:33 pm

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Bad Behavior has blocked 426 access attempts in the last 7 days.